Rilasciata la nuova versione di jQuery

Marco De Sanctis

di , in HTML, CSS e JavaScript,

La release 1.5 della popolare libreria javascript è disponibile per il download

Da qualche giorno, sul sito ufficiale di jQuery, è possibile scaricare la nuova versione 1.5. Oltre alla chiusura di un discreto numero di bug, l'aspetto a cui si è data maggiore importanza è stato un deciso miglioramento prestazionale: come possiamo notare dando un'occhiata ai grafici pubblicati sul blog del team di sviluppo, l'invocazione di metodi quali children(), prev() o next() in jQuery 1.5 è più veloce anche di qualche ordine di grandezza rispetto alla precedente versione 1.4.4.

Non mancano le nuove funzionalità, comunque, a partire da una rinnovata gestione delle chiamate AJAX. Il metodo ajax(), ora, restituisce infatti un oggetto di tipo jqXHR (acronimo di jQuery XMLHttpRequest). Si tratta di un'estensione di XMLHttpRequest, grazie alla quale possiamo utilizzare le stesse interfacce anche nel caso in cui la chiamata non avvenga tramite XMLHttpRequest, come quando scambiamo dati JSONP tramite creazione dinamica di tag <script>. Maggiori informazioni possono essere reperite nella documentazione ufficiale.

Questo nuovo oggetto aggiunge anche il supporto alla nuova gestione dei Deferred Object, che costituiscono la più grande novità di jQuery 1.5. Si tratta di una particolare interfaccia che potenzia la gestione delle chiamate asincrone. Ora è possibile agganciare più di un callback in risposta al termine di un'invocazione asincrona sfruttando i metodi deferred.then(), deferred.done() e deferred.fail(), in modo da realizzare sequenze di chiamate complesse. Anche in questo caso rimandiamo alla documentazione ufficiale per un approfondimento.

jQuery 1.5 è disponibile come download sia nel formato human-readable che minified, mentre chi sfrutta i CDN di Microsoft o Google, troverà la nuova versione agli indirizzi seguenti:

Commenti

Rilasciata la nuova versione di jQuery
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti