Ottimizzare il codice per le richieste HTTP tramite IHttpClientFactory in ASP.NET Core 2.1

di , in ASP.NET Core,

Nelle applicazioni web moderne, è frequente consumare web api di terze parti per ottenere dati o compiere delle elaborazioni. Per inviare richieste web con C# siamo ormai abituati a usare la classe HttpClient e, a partire da ASP.NET Core 2.1, arriva a supporto anche il servizio IHttpClientFactory che apre scenari interessanti:

  • Lo usiamo per ottenere un'istanza preconfigurata di HttpClient;
  • Ci permette di centralizzare la configurazione, da cui indichiamo l'URL base o le intestazioni da aggiungere a ogni richiesta in uscita;
  • Permette di creare una vera e propria pipeline di message handler, ovvero dei componenti che possono agire su ogni richiesta in uscita per operare strategie di retry, logging, gestione degli errori e così via;
  • Gestisce il ciclo di vita dei vari message handler e perciò riesce a ottimizzare l'uso delle risorse avvalendosi di un pool;
  • Si integra con la dependency injection di ASP.NET Core, permettendoci di usarla nei message handler.

Vediamo come sia semplice beneficiare di tutte queste potenzialità.

Iniziare con IHttpClientFactory
Dal metodo ConfigureServices della classe Startup possiamo configurare le impostazioni predefinite di ogni istanza di HttpClient, come l'URL base della web api o le intestazioni della richiesta. Per farlo, usiamo l'extension method AddHttpClient come nel seguente esempio.

services.AddHttpClient("RemoteWebApi", client =>
{
  //Qui configuriamo l'istanza di HttpClient
  client.BaseAddress = new Uri("https://example.com/api/");
  client.DefaultRequestHeaders.Add("Authorization", "ApiKey valore");
});

Come possiamo notare, a questa configurazione abbiamo dato il nome "RemoteWebApi" e ciò significa che possiamo invocare l'extension method AddHttpClient più volte, fornendo nomi diversi, per aggiungere molteplici configurazioni. Questo si rivela particolarmente utile quando la nostra applicazione consuma più di una web api di terze parti.

Ora, dall'action di un controller di ASP.NET Core MVC possiamo usare il servizio IHttpClientFactory per ottenere un'istanza di HttpClient preparata con una specifica configurazione.

public async Task<IActionResult> Index([FromServices] IHttpClientFactory clientFactory)
{
  //Creiamo un'istanza di HttpClient indicando il nome della configurazione
  using (HttpClient client = clientFactory.CreateClient("RemoteWebApi"))
  {
    //Usiamo il client per inviare una richiesta GET a https://example.com/api/customers
  //Il frammento "customers" si aggiunge al BaseAddress impostato su https://example.com/api/
    var response = await client.GetStringAsync("customers");
  
  //TODO: Qui elaboriamo il json ottenuto dalla web api di terze parti
  var viewModel = GetCustomersViewModel(response);
  
  //Mostriamo il risultato all'utente
    return View(viewModel);
  }
}

Questo ci consente di ottenere istanze di HttpClient pronte all'uso, riducendo la quantità di codice necessaria a inviare una richiesta web.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Ottimizzare il codice per le richieste HTTP tramite IHttpClientFactory in ASP.NET Core 2.1 (#1294) 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi