ASP.NET ed Entity Framework: modificare i dati con EntityDataSource

di , in ASP.NET 3.5 SP 1, EntityDataSource, DataBinding,

Nello script #960 abbiamo visto come il controllo EntityDataSource renda possibile l'integrazione di ADO.NET Entity Framework con l'architettura a provider dei DataSource di ASP.NET, permettendoci quindi utilizzare un entity data module come sorgente dati di controlli quali GridView, ListView, Repeater, ecc...

EntityDataSource offre pieno supporto a qualsiasi operazione sulle entity del modello di dominio e, oltre che in fase di fetch, può essere utilizzato anche per persistere le modifiche sul database; dopo aver creato un entity data module e averlo referenziato da una EntityDataSource, come descritto nello script sopra citato, è sufficiente attivare tale funzionalità agendo sulle proprietà EnableInsert, EnableUpdate ed EnableDelete:

<asp:EntityDataSource ID="edsCustomers" runat="server" 
    ConnectionString="name=SampleContext" DefaultContainerName="SampleContext"
    EnableDelete="True" EnableInsert="True" EnableUpdate="True" 
    EntitySetName="Customers">
</asp:EntityDataSource>

L'unico svantaggio è quello di non poter personalizzare la clausola Select, che è supportata solo per la modalità ReadOnly. A questo punto è sufficiente referenziare la nuova sorgente dati in un controllo ListView, ad esempio:

<asp:ListView ID="lsvCustomers" runat="server" DataKeyNames="Id"
    DataSourceID="edsCustomers" InsertItemPosition="LastItem">
    <%-- ...qui i template... --%>
</asp:ListView>

per riuscire in maniera del tutto trasparente ad effettuare ogni tipo di operazione sulla entity Customer del container SampleContext:


Per default, EntityDataSource memorizza i valori originali delle entity all'interno del ViewState, in modo che questi possano essere utilizzati per eventuali check sulla concorrenza. Questo comportamento può potenzialmente rendere parecchio "pesanti" le pagine, ma fortunatamente può essere disattivato agendo sulla proprietà StoreOriginalValuesInViewState, nel caso in cui il lock ottimistico non venga gestito dall'applicativo.

EntityDataSource espone anche un set di eventi, sia di preview (Inserting, Updating e Deleting) che di postview (Inserted, Updated, Deleted) che è possibile intercettare per modificare i dati prima che questi vengano persistiti, per annullare l'operazione di salvataggio o per gestire le eventuali eccezioni generate da quest'ultima.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

ASP.NET ed Entity Framework: modificare i dati con EntityDataSource (#977) 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi