Utilizzare controlli ASP.NET iterativi annidati

di , in UserScript, ASP.NET, DataGrid,

I controlli iterativi, come DataGrid, DataList e Repeater, si rivelano quasi indispensabili nella visualizzazione di report.
A renderli così attraenti è il meccanismo basato su template per generare l'interfaccia utente.
Talvolta si rende necessario annidare tra loro più controlli iterativi e questi casi richiedono qualche attenzione in più, specialmente nella registrazione dei gestori d'evento.
Prendiamo il semplice caso di due Repeater annidati.

<asp:Repeater id="ParentRepeater" runat="server" OnItemDataBound="ParentRepeater_ItemDataBound">
<HeaderTemplate>
<table border="1">
    <tr>
    <td><b>Company</b></td>
    </tr>
</HeaderTemplate>
<ItemTemplate>
<tr>
  <td> <%# DataBinder.Eval(Container.DataItem, "ParentItem") %><br>
  <asp:Repeater id="CildrenRepeater" runat="server">        <HeaderTemplate>
      <table border="1" bgcolor="red">
        <tr>
        <td><b>Employ</b></td>
</tr>
    </HeaderTemplate>                    <ItemTemplate>
      <tr  id="riga" runat="server">
      <td><%# DataBinder.Eval(Container.DataItem, "CildrenItem") %></td>
      </tr>
    </ItemTemplate>
    <FooterTemplate>
      </table>
    </FooterTemplate>
  </asp:Repeater>
    </td>
    </tr>
</ItemTemplate>
<FooterTemplate>
  </table>
</FooterTemplate>
</asp:Repeater>

Nel codebehind:

private void Page_Load(object sender, System.EventArgs e)
    {
      if(!Page.IsPostBack)
      {
        //creo un nuovo data set
        myDataSet = new DataSet();
        //creo la tabella padre
        MakeParentTable();
        //credo la tabella dei figli
        MakeCildrenTable();
        //associo il DataSet al repeater padre
        ParentRepeater.DataSource = myDataSet;
        //imposto il DataMember 
        ParentRepeater.DataMember = "ParentTable";
        //eseguo il bind
        ParentRepeater.DataBind();
      }
    }

    public void ParentRepeater_ItemDataBound(Object Sender, RepeaterItemEventArgs e)
    {
      if(e.Item.ItemType == ListItemType.Item | e.Item.ItemType == ListItemType.AlternatingItem)
      {
        //recupero il riferimento al Repeater annidato
        Repeater tr = (Repeater)e.Item.FindControl("CildrenRepeater");
        //recupero l'id del padre per filtrare i figli
        string parentID = ((DataRowView)e.Item.DataItem)[0].ToString();
        //creo una vista sulla tabella dei figli
        DataView myDataView = myDataSet.Tables["CildrenTable"].DefaultView;
        //la filtro
        myDataView.RowFilter = "id = " + parentID;
        //l'associo come data surce
        tr.DataSource = myDataView;
        //registro il gestore dell'evento
        tr.ItemDataBound += new RepeaterItemEventHandler(tr_ItemDataBound);
        //eseguo il bind
        tr.DataBind();
      }
    }

    private void tr_ItemDataBound(object sender, RepeaterItemEventArgs e)
    {
      if(e.Item.ItemType == ListItemType.Item | e.Item.ItemType == ListItemType.AlternatingItem)
      {
        //recupero il referimento alla riga della tabella
        System.Web.UI.HtmlControls.HtmlTableRow riga =  (HtmlTableRow)e.Item.FindControl("riga");
        //recupero il valore dal DataRowView
        string cildrenID = ((DataRowView)e.Item.DataItem)[0].ToString();
        if(null != riga)
        {
          //imposto il colore
          if(cildrenID == "1")riga.BgColor = "white";
        }
      }
    }

Una volta eseguite nel Page_Load le classiche operazioni di binding dei dati, nel gestore dell'evento ParentRepeater_ItemDataBound recuperiamo il riferimento al Repeater figlio, associamo i dati filtrati ed infine prima di eseguire il DataBind registriamo un gestore per l'evento ItemDataBound.
In questo esempio coloreremo la cella con id = 1, una decisione arbitraria usata per esempio, da sostituire con condizioni più adatte ad un contesto reale.

L'esempio è realizzato utilizzando due Repeater, ma le solite regole si applicano a qualsiasi tipo di controllo vogliate annidare.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Utilizzare controlli ASP.NET iterativi annidati (#740) 1010 4
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi