Ricerca: iac (timeline)

Questa ricerca è ordinata per data: ordina per attinenza.

La security è un aspetto fondamentale nello sviluppo di qualsiasi architettura, ma diviene ancor più importante in un mondo basato a microservizi e in cui i rilasci sono sempre più frequenti. E' proprio per questo che nascono le pratiche di DevSecOps....

Nel post precedente ho mostrato come gestire una web application client side scritta in Vue.js da CloudFront. Grazie a questa CDN di AWS è possibile distribuire a livello mondiale quell'applicazione client side sicuri delle ottime prestazioni grazie alla distribuzione capil...

Terraform è uno dei più popolari tool per l'IAC (Infrastructure As Code). Semplificando, Terraform è un unico eseguibile che, leggendo dei file di testo nel formato HCL (HashiCorp Configuration Language) si interfaccia con dei provider appositi per la costruzione di risorse per ...

Il sistema di build e release realizzato con le pipeline di CI/CD è piuttosto riconosciuto e utilizzato nei vari sistemi per orchestrare i rilasci. Tuttavia, questo pattern basato su psh-deployment, non è l'ideale in tutti gli scenari. Infatti, sopratutto per applicazioni cloud-...

I QR Code sono oramai incredibilmente diffusi e supportati da tutti i moderni device. Basta avviare la macchina fotografica del nostro smartphone e inquadrare un codice, per avviare automaticamente la action presente nell'immagine, sia essa un link HTML, una chat di WhatsApp o un...

Solo per mio divertimento voglio creare un Jwt Token che venga visto come valido su jwt.io . Prima di ottenere questo faccio un passo indietro: come creare un jwt token in .net core. La prima decisione da prendere a riguardo è come poterlo firmare, e qui si può scegliere la ...

Le Azure Function sono un servizio serverless decisamente comodo quando vogliamo scrivere velocemente codice senza doverci preoccupare di tutto quello che sta intorno. Il focus è sul codice, scala in maniera autonoma e tutto l'ambiente è gestito. Anche nella realizzazione di API...

Come sappiamo, esiste un limite al numero di caratteri di cui può essere composto un URL, che dipende da una serie di fattori: il browser utilizzato dall'utente, il server su cui è in hosting l'applicazione ed eventuali infrastrutture di routing presenti tra l'endpoint pubblico e...