Autore: Cristian Civera

Sapevi che le chiavi delle risorse di Microsoft Azure andrebbero ruotate? Credenziali, chiavi e certificati sono una parte delicata nella distribuzione di una soluzione: è difficile sapere chi ha accesso e a cosa, e mantenere sempre le stesse credenziali non è un approccio sicuro...

Nell'ambito Microsoft, quando vogliamo utilizzare un database relazionale pensiamo subito a SQL Server. La versione cloud, di nome SQL Database, è completamente gestita e ci fa dimenticare di tutte le problematiche di gestione, backup e aggiornamento.Tutto è automatico ad ...

Per memorizzare file di qualsiasi tipo, se facciamo uso della piattaforma cloud di Microsoft, facciamo sempre uso di Azure Storage, un servizio ampiamente usato orizzontalmente da macchine virtuali, web app e strumenti di analisi.Sebbene di fronte ad esso poniamo sempre un layer ...

Fin dall'uscita delle Azure Web App tra i sistemi di deployment del nostro applicativo è disponibile l'utilizzo di FTP. E' sicuramente il meccanismo multipiattaforma più comodo per avere accesso a tutto il file system del nostro applicativo, anche se ormai è superato da web ...

Il servizio Azure Storage costituisce uno degli elementi principali che possiamo sfruttare sulla piattaforma cloud di Microsoft. Su di esso si basano molti altri servizi perché è l'ideale per ospitare code, tabelle non strutturate e file. Quest'ultimi sono accessibili attraverso ...

Tra i numerosi servizi messi a disposizione da Azure annovera lo Storage. Tramite blob, table e queue permette di memorizzare file, righe e messaggi in modo affidabile e altamente scalabile, ed è il punto centrale dove vengono memorizzati log, metriche, dischi virtuali anche ...

Tra le numerose funzionalità offerte da Azure App Service c'è anche la possibilità di avere un hosting basato su Linux, oltre a quello Windows. Nel farlo possiamo scegliere quale runtime, tra node.js, .NET Core e PHP utilizzare, oppure ospitare direttamente un container Docker....