Annunciato ASP.NET vNext: open source, senza compilazione e pensato per le performance

di , in ASP.NET,

Annunciata una nuova release di ASP.NET, con molte interessanti novità.

Scott Hanselman del team di ASP.NET ha annunciato, direttamente nel suo blog, la prossima versione di ASP.NET, chiamata semplicemente ASP.NET vNext.

Costruita intorno a funzionalità come .NET Native, Roslyn e Nextgen JIT, annunciate nei mesi scorsi, si tratta di una versione di rottura, che è stata ripensata da zero per facilitare il deployment di applicazioni web, privilegiando ASP.NET MVC e Web API.

Oggi, una tipica applicazione basata su ASP.NET sfrutta lo stesso CLR pensato per le applicazioni non-web, portandosi dietro caratteristiche di cui spesso non c'è bisogno, con il risultato di avere performance meno spinte. Con questa release, invece, diventa possibile costruire un runtime personalizzato, scegliendo le dipendenze e senza necessità di compilare prima del deployment, sfruttando un meccanismo di compilazione dinamica.

Grazie a queste caratteristiche e alla partnership con Xamarin, la prossima versione di ASP.NET sarà garantita anche per Mono, il framework open source che implementa il .NET Framework per piattaforme come Linux, Unix o MacOSX.

Infine, il tutto sarà distribuito come open source, utilizzando la recente .NET Foundation, accettando anche contributions.

In questa release saranno inlcusi il supporto per ASP.NET MVC e Web API, che saranno unificati in un solo modello di sviluppo.

Grazie a queste novità non sarà più obbligatorio utilizzare Visual Studio per sviluppare (benché ci saranno feature specifiche) e il deployment consentirà di distribuire una versione specifica del runtime con la nostra applicazioni, abilitando scenari side-by-side.

Altre informazioni sono disponibili nel blog del team di ASP.NET.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Annunciato ASP.NET vNext: open source, senza compilazione e pensato per le performance
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti