Windows Longhorn ufficialmente nel 2006, ma senza WinFS

di , in Windows Vista,

Annunciato ufficialmente il rilascio. Tagli alle funzionalità in vista.

 Sembrano confermate le voci di aprile, che annunciavano tagli a WinFS, il nuovo file system/sistema di ricerca locale, in favore di un rilascio nel 2006. Lo conferma direttamente un comunicato stampa di Microsoft.

Viene invece smentito l'annuncio della lavorazione congiunta delle due versioni, client e server, dato che quest'ultima sarà rilasciata un anno (solare) dopo, nel 2007, confermando dunque di fatto il rilascio di Windows Server 2003 R2 nel 2005.

WinFS sarà rilasciato in beta proprio con il rilascio ufficiale della versione client di Longhorn, per arrivare in versione definitiva nel 2007. Non subiranno tagli, invece, Avalon, il sottosistema grafico, e Indigo, il sottosistema di comunicazione, che anzi saranno presenti anche come installazioni aggiunte per Windows XP e Windows Server 2003, portando dunque la compatibilità di XAML ad un ottimo livello.

A questo punto non ci resta che aspettare una prima beta di questo nuovo Longhorn (o molto probabilmente Windows 2006), che dovrebbe arrivare per la metà del 2005, stando ai precedenti piani di Microsoft ed alcune indiscrezioni riportate da molti magazine. Tutto sommato il taglio di WinFS viene ampiamente compensato dalla possibilità di poter contare, per Indigo e Avalon, su un parco di installazioni decisamente maggiore rispetto a quanto annunciato con la rivoluzione Longhorn. Chi avrebbe mai usato nuovi sistemi di sviluppo che di fatto avrebbero tagliato via la maggior parte dei computer disponibili?

Ad ogni modo Longhorn manterrà la nuova interfaccia grafica, sfruttando dunque un motore avanzato rispetto a quello che potrà fare Avalon su altre piattaforme.

Maggiori informazioni su Longhorn, annunciato nell'ottobre 2003 durante la PDC, in questo nostro speciale.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Windows Longhorn ufficialmente nel 2006, ma senza WinFS
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti