Accesso ai dati asincrono in un controller ASP.NET MVC

di , in ASP.NET MVC,

Abbiamo sottolineato più volte come l'esecuzione asincrona di metodi potenzialmente lunghi porti dei benefici importanti a livello di scalabilità del sistema: in questo modo, infatti, il task da eseguire viene preso in carico da un worker thread, così che nel frattempo il thread utilizzato dal server per rispondere alla request possa essere allocato per evadere un'ulteriore richiesta.

Grazie alle keyword async e await e al nuovo supporto di Entity Framework 6, possiamo facilmente sfruttare questa tecnica di sviluppo anche nel caso dell'accesso ai dati. Per esempio, se dobbiamo visualizzare le informazioni di una particolare Person, possiamo implementare la action seguente:

public async Task<ActionResult> Edit(int id)
{
    Person person = await db.People.FindAsync(id);
    if (person == null)
    {
        return HttpNotFound();
    }
    return View(person);
}

Nel codice in alto, in particolare, oltre ad aver dichiarato il metodo come async (restituendo quindi un Task), abbiamo sfruttato il nuovo metodo FindAsync della classe DbSet<T>, controparte asincrona del vecchio metodo Find.

Nel caso del salvataggio, l'esempio è assolutamente analogo, garzie all'uso di SaveChangesAsync in luogo di SaveChanges:

[HttpPost]
public async Task<ActionResult> Edit(Person person)
{
    if (ModelState.IsValid)
    {
        db.Entry(person).State = EntityState.Modified;
        await db.SaveChangesAsync();

        RefreshHub.Refresh();

        return RedirectToAction("Index");
    }
    return View(person);
}

Come possiamo notare, grazie alle keyword async/await, il codice da scrivere non presenta alcuna complessità aggiuntiva rispetto alla versione sincrona: pertanto è assolutamente conveniente usare questa tecnica fin da subito.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Accesso ai dati asincrono in un controller ASP.NET MVC (#1136) 1010 4
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi