Invalidare automaticamente l'output cache in ASP.NET Web API

di , in ASP.NET Web API,

Nello script precedente (https://www.aspitalia.com/script/1225/Attivare-Output-Caching-ASP.NET-Web-API.aspx) abbiamo introdotto ASP.NET Web API CacheOutput, una libreria open source che permette di attivare l'output caching anche nei controller Web API.

Una caratteristica interessante di questa libreria è la gestione automatica dell'invalidazione della cache. Riprendiamo l'esempio che avevamo visto in precedenza, e decoriamo il controller con l'attributo AutoInvalidateCacheOutput.

[AutoInvalidateCacheOutput]
public class ValuesController : ApiController
{
    [CacheOutput(ClientTimeSpan = 600, ServerTimeSpan = 600)]
    public string Get() { ... }
    
    public void Post([FromBody]string value) { ... }

    public void Put(int id, [FromBody]string value) { ... }

    public void Delete(int id) { ... }
}

L'effetto è quello di invalidare automaticamente la cache dell'action in GET quando viene eseguita una qualsiasi delle action di modifica, vale a dire PUT, PATCH, POST o DELETE.

Un controllo più preciso si ottiene tramite la funzionalità TryMatchType:

[AutoInvalidateCacheOutput(TryMatchType = true)]
public class CustomersController : ApiController
{
    [CacheOutput(ClientTimeSpan = 600, ServerTimeSpan = 600)]
    public IEnumerable<Customer> GetAll() { ... }

    [HttpPost]
    public void Create(Customer customer) { ... }

    [HttpPost]
    public void AddOrder(int id, Order order) { ... }
}

In questo modo, infatti, l'output cache di un'action che restituisce dei Customer verrà invalidata solo dall'invocazione di un'action che accetta un oggetto dello stesso tipo in input, ossia la sola action Create nel nostro esempio.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Invalidare automaticamente l'output cache in ASP.NET Web API (#1226) 1010 1
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi