Le soluzioni Open Source per ASP.NET: un'alternativa allo sviluppo di applicazioni

di , in ASP.NET,

Microsoft tradizionalmente è stata sempre una piattaforma closed source, in cui il software veniva distribuito compilato e con pochissime (o nulle) possibilità di accedere ai sorgenti ed, eventualmente, di personalizzarli secondo le proprie necessità. Con l'avvento del .NET Framework, questa tendenza è lentamente mutata verso un approccio più open: nel corso degli ultimi 7-8 anni, infatti, i rilasci di software sotto forma di sorgenti si sono letteralmente moltiplicati, abbracciando dapprima librerie per la risoluzione di esigenze specifiche (logging, gestione errori, accesso al database, ecc.) e, successivamente, veri e propri prodotti completi, quali CMS (Content Management System) o portali e-commerce.

Microsoft ha avuto il merito di cavalcare e favorire un tale fenomeno in diversi modi. Inizialmente l'apertura del portale CodePlex, basato su Team Foundation Server, ha fornito un'infrastruttura totalmente dedicata al supporto di progetti open source, tramite cui i vari team di sviluppo sparsi per il globo potessero organizzarsi e coordinare i rilasci. Successivamente ha partecipato in prima persona allo sviluppo di prodotti open, ad esempio contribuendo recentemente al progetto jQuery, integrando, tra l'altro, questa libreria JavaScript in Visual Studio 2010.

Considerato, quindi, il ruolo primario che il trend open source ormai riveste nella piattaforma .NET, è sicuramente importante cercare di analizzare quali sono i tool di cui possiamo avvalerci per lo sviluppo di applicazioni, o le peculiarità dei vari prodotti già disponibili in rete. In quest'ultimo caso, in particolare, risulta certamente agevole l'utilizzo di Microsoft Web Platform Installer, ad oggi il metodo in assoluto più semplice per installare nei propri ambienti di sviluppo i vari pacchetti.

Microsoft Web Platform Installer

Microsoft Web Platform Installer è un tool che può essere scaricato gratuitamente, tramite cui Microsoft rilascia abitualmente i vari componenti di Microsoft Web Platform, quali, ad esempio, le versioni Express di Visual Studio 2010 o ASP.NET MVC. Il download è davvero minimale, si tratta di circa 2 MB; una volta terminata questa operazione preliminare, se proviamo ad eseguirlo, veniamo proiettati nella sezione Spotlight, in cui sono mostrati i download principali.

Figura 1
Figura 1 - Sezione Spotlight

Tramite il menu in alto, in particolare selezionando la voce Applications, possiamo consultare l'elenco di tutte le applicazioni disponibili nel repository. Come possiamo notare nella figura 2, si tratta di un catalogo numeroso e vario, ma soprattutto completo, visto che comprende anche prodotti famosissimi, quali Umbraco, DotNetNuke o nopCommerce, dei quali analizzeremo brevemente le peculiarità all'interno di questo articolo.

Figura 2
Figura 2 - Sezione Applications

Tramite i selettori a sinistra, abbiamo la possibilità di filtrare l'elenco in base alla particolare tipologia di software di cui siamo in cerca. Una volta individuati quelli di cui abbiamo bisogno, non ci resta altro che effettuare un click su Add per aggiungerli alla coda di installazione. Microsoft Web Platform Installer si preoccuperà di gestire automaticamente le eventuali dipendenze e, con un click sul pulsante Install, procedere al download di tutto il software necessario e alla successiva installazione.

Figura 3
Figura 3 - Coda di installazione

Pertanto si tratta davvero di pochi semplici passi, che ci consentono di configurare un ambiente di sviluppo in maniera estremamente veloce ed efficiente, concentrando la nostra attenzione esclusivamente sulla qualità e sulle caratteristiche dei vari prodotti. Nel prosieguo, cercheremo di fornire una breve panoramica dei prodotti più conosciuti, in modo che possa risultare d'ausilio nella scelta della piattaforma più adatta alle nostre esigenze.

DotNetNuke

DotNetNuke (DNN) rappresenta senza dubbio un pezzo di storia tra i Content Management System basati sul .NET Framework ed è oggi sicuramente il prodotto più famoso e utilizzato in questo ambito. Storicamente trae origine da IBuySpyPortal, un'applicazione di esempio realizzata in occasione della prima versione di ASP.NET, evolutasi in un prodotto decisamente completo, che può essere visionato e scaricato dal sito dedicato al CMS. Ad oggi esistono diverse decine di migliaia di portali basati su DotNetNuke, tra cui spiccano anche nomi "celebri", quali ad esempio il sito NYSE Technologies gestito dalla Borsa di New York.

4 pagine in totale: 1 2 3 4
Contenuti dell'articolo

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Le soluzioni Open Source per ASP.NET: un'alternativa allo sviluppo di applicazioni 1010 6
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti