ASP.NET: sviluppare con la beta 2

di , in ASP.NET,

Il 17 giugno al TechEd è stata presentata la beta 2 di ASP.NET, in contemporanea con il lancio mondiale.
Nello stessa giornata è stata rilasciata la beta 2 di Visual Studio.NET ed è stato ribattezzato quello che era Windows 2002, in Windows.NET. .

Marketing a parte, siamo a pochi giorni dal compimento del primo anno di vita di ASP.NET (precedentemente conosciuto come ASP+), con una versione beta 2 completamente stabile e matura per il rilascio.
Non ho mai visto Microsoft avere tanta cura, anche dei più piccoli particolari, per un prodotto che nel bene o nel male farà una vera e propria rivoluzione, nel campo.

Perchè solo adesso?

Mi è stato chiesto, da molti nostri visitatori, perchè finora non abbiamo dato molto spazio a .NET.
La risposta è semplice: abbiamo preferito non parlare di un prodotto in preview beta o in beta 1 per il semplice fatto che si corre il rischio, con prodotti in questo stato, di parlare di cose già vecchie, nello stesso istante in cui si pubblica un articolo.
La beta 2, viceversa, è molto simile a quella che sarà la versione finale , dunque i tempi sono maturi per introdurvi in un nuovo concetto di sviluppo di applicazioni web.

Cosa c'è di nuovo

Le novità si sprecano. Quello che balza subito agli occhi sono i web controls , che avremo modo di vedere subito.
Pensate a quanto è comodo lo scripting client-side, con la gestione degli eventi di una form e provate ad immaginare cosa possa voler dire avere le stesse funzioni, se possibile potenziate, server-side: avrete un'applicazione, che a parità di funzionalità, richiede anche il 50% di codice in meno, rispetto all'equivalente ASP.

altra novità sono i linguaggi supportati . Niente più VBs, spazio al fratello maggiore Visual Basic, ribattezzato, come un po' tutti i prodotti, in VB.NET . Supporto per JScript.NET , l'equivalente di JScript, e C# (si legge C Sharp), un nuovo e potente linguaggio, un po' Java, un po' C++, che ha fatto discutere molto nei mesi precedenti.

Infine, quello che balza più agli occhi è qualcosa di molto più radicale: niente più codice interpretato, ma compilato! .
Il codice compilato, come molti di voi sapranno, ha delle performance nettamente migliori rispetto al codice interpretato, perchè quest'ultimo viene compilato ogni qual volta viene eseguito, a scapito delle prestazioni ma a favore di un'immediatezza nella modifica di parti anche minime del codice.

ASP.NET invece compila, ad ogni modifica del codice, l'applicazione, garantendo di poter effettuare modifiche nel modo a noi più familiare (apertura del file, modifica, salvataggio), senza perdere per questo motivo punti, per quanto riguarda le performance.

In realtà le novità di ASP.NET, e del .NET Framework, non sono solo queste, ma credo che queste siano delle ragioni più che valide per convincervi a dare uno sguardo ad ASP.NET.

Nel corso di articoli successivi, comunque, vedremo una ad una le altre novità significative di ASP.NET, come il nuovo sistema di gestione delle sessioni, il supporto migliorato per sistemi multiprocessore, oltre che per le web farm, le nuove caratteristiche di deployment ed installazione delle applicazioni, oltre che le policy di sicurezza integrata, il tracing ed il debug degli errori da prima della classe.

Alcune considerazioni

ASP.NET beta 2 funziona su Windows 2000 e Windows XP , nelle versioni sia workstation che server.

Non c'è bisogno di avere installato la beta 1 precedentemente, ed è inoltre consigliata l'installazione di MDAC 2.7 beta 2, che è comunque possibile installare in seguito.

A differenza della beta 1, è stata creata appositamente una versione, chiamata ASP.NET Premium , che contiene tutto quello che è strettamente necessario per far funziona ASP.NET sul vostro computer, della dimensione di 18 MB, dunque scaricabile agevolmente anche da un computer collegato alla rete con modem.

Se volete la documentazione, però, vi tocca scaricarvi sempre il mega-file da 123 MB, che contiene tutto l' SDK Framework . Avrei preferito avere la documentazione senza scaricare altri 100 MB che probabilmente non userò mai...

4 pagine in totale: 1 2 3 4
Contenuti dell'articolo

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

ASP.NET: sviluppare con la beta 2 910 25
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti